Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME
24 e 25 aprile 2017: Festa nazionale della Liberazione
Gli uffici e gli sportelli della Camera di commercio sono chiusi.

Corso: L'arbitrato, fondamenti e tecniche
Organizzato dalla Camera Arbitrale di Milano. Inizio 4 maggio

Concorso enologico "Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco"
Presentazione delle domande entro l'11 maggio per l'8° edizione

Selezione di consulenti per l'export per progetti aziendali
su bando internazionalizzazione 2017 - Candidature dal 3 aprile

Mud 2017 - dichiarazione ambientale
Scadenza 2 maggio: Assistenza allo Sportello Ambiente&Qualità

Al via i corsi per responsabili tecnici meccatronici
maggio e settembre 2017

Istituzione del nuovo comune di Sermide e Felonica
Il Registro Imprese aggiornerà d'ufficio le anagrafiche

Riordino del sistema camerale = meno servizi alle imprese
Comunicato sindacale

 
AGENDA EVENTI
<< Aprile 2017 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Riordino del sistema camerale: gli effetti sulle imprese

Nei prossimi giorni il Consiglio dei Ministri varerà il decreto legislativo di riordino del sistema camerale delle Camere di commercio.

Secondo le indiscrezioni, il Governo intenderebbe spogliare le Camere di buona parte delle loro funzioni:

  • addio ai contributi e finanziamenti alle imprese;
  • niente più sostegno all'internazionalizzazione:
  • niente più sostegni ai comfidi;
  • addio ai servizi di conciliazione e mediazione;
  • niente più camere arbitrali;
  • niente più servizio di marchi e brevetti;
  • niente più corsi di formazione;
  • fine degli studi sull'economia del territorio.

I lavoratori della Camera di commercio manifestano la propria indignazione per l'assurdo spreco di competenze e capacità operative cui la riforma condurrebbe ed esprimono preoccupazione per il proprio destino lavorativo (sono previsti tagli del personale, con almeno 3.000 esuberi a livello nazionale).

In tutta Italia è stato pertanto indetto lo stato di agitazione del personale delle Camere di commercio.

 

Le tappe della riforma