Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro



Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito

vai al sito imprendo anch'io


Master in Commercio estero 2017
Possibilità di incontro tra i ragazzi e le imprese

Smart Working: si può fare. #savethedate 5 dicembre 2017
10 aziende mantovane si raccontano al MaMu

Riqualificazione meccatronica
il 5 gennaio ultima chiamata per i responsabili tecnici

Registro Imprese: adempimenti di fine anno
Cancellazioni 2017/2018 e iscrizione di atti societari in data certa

Avvio attività di autoriparatore
dal 20 ottobre una sola comunicazione per due adempimenti

Disattivazione caselle e-mail del registro imprese di Mantova
Attivazione assistenza specialistica con i servizi on line

Tecniche di commercio internazionale
Sei webinar gratuiti con esperti a partire dal 21 settembre

La tua opinione vale e ci aiuta a migliorare i nostri servizi
Indagine customer satisfaction: Valuta questo sito con gli emoticons

 
AGENDA EVENTI
<< Novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Riordino del sistema camerale: gli effetti sulle imprese

Nei prossimi giorni il Consiglio dei Ministri varerà il decreto legislativo di riordino del sistema camerale delle Camere di commercio.

Secondo le indiscrezioni, il Governo intenderebbe spogliare le Camere di buona parte delle loro funzioni:

  • addio ai contributi e finanziamenti alle imprese;
  • niente più sostegno all'internazionalizzazione:
  • niente più sostegni ai comfidi;
  • addio ai servizi di conciliazione e mediazione;
  • niente più camere arbitrali;
  • niente più servizio di marchi e brevetti;
  • niente più corsi di formazione;
  • fine degli studi sull'economia del territorio.

I lavoratori della Camera di commercio manifestano la propria indignazione per l'assurdo spreco di competenze e capacità operative cui la riforma condurrebbe ed esprimono preoccupazione per il proprio destino lavorativo (sono previsti tagli del personale, con almeno 3.000 esuberi a livello nazionale).

In tutta Italia è stato pertanto indetto lo stato di agitazione del personale delle Camere di commercio.