Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME > Promozione e finanziamenti > Bandi di finanziamento e agevolazioni > Brevetti europei e internazionali


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro



Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito

vai al sito imprendo anch'io


Bando per la brevettazione italiana, europea e/o internazionale

La Camera di commercio e la Provincia di Mantova, con l'obiettivo di favorire l'introduzione di soluzioni innovative in azienda,  per il quinto anno consecutivo mettono a disposizione la somma di Euro 100.000,00 per la concessione di contributi a fondo perduto a favore delle imprese che si impegnano ad intraprendere il percorso rivolto all'ottenimento di brevetti italiani, europei e/o di altri brevetti internazionali.

Il bando è rivolto alle piccole e medie imprese che si attivano per l'ottenimento di uno o più brevetti italiani, europei e/o internazionali relativamente a :

  • invenzioni industriali
  • modello di utilità
  • modello ornamentale
  • nuova varietà vegetale
  • topografia di un prodotto a semiconduttori

Sono esclusi dall'agevolazione iniziative relative alla registrazione di marchi.

Spese ammissibili
Sono considerate ammissibili tutte le spese sostenute nelle procedure relative alla domanda di brevetto italiano, europeo e/o di altri brevetti internazionali. Per tali procedure si intende l'articolazione nel tempo delle varie attività propedeutiche (in particolare per il deposito, l'esame e la concessione) e conseguenti alla concessione del brevetto italiano da parte dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), del brevetto europeo da parte dello European Patent Office (EPO) e alla successiva nazionalizzazione, e/o alla concessione di brevetti internazionali da parte degli equivalenti uffici brevetti, ivi incluse le procedure gestite dalla WIPO - World Intellectual Property Organization.
Le spese relative a tali attività sono ammissibili sia in caso di procedura nazionale che in caso di procedura PCT (Patent Cooperation Treaty).
Tali attività possono, a puro titolo di esempio, riassumersi nei seguenti momenti: 

  • ricerche brevettuali per verificare lo stato della tecnica;
  • attività relative al deposito del brevetto italiano presso l'UIBM, del brevetto europeo presso l'EPO o di brevetti internazionali presso i competenti uffici (incluso WIPO);
  • attività relative alla gestione dell'iter brevettuale durante l'istruttoria dell'EPO o degli analoghi uffici brevetti di Paesi non aderenti alla Convenzione del Brevetto Europeo; 
  • attività relative alla gestione dell'iter brevettuale in caso di concessione del brevetto italiano, europeo o internazionale; 
  • nazionalizzazione del brevetto europeo e/o internazionale concesso in uno o più Paesi.

Sono in ogni caso escluse le spese relative al mantenimento del brevetto, sostenute dopo aver ottenuto la concessione e richiesto la nazionalizzazione.

Sono considerate ammissibili le spese al netto di IVA e di altre imposte:

  • costi diretti sostenuti nei confronti dell' European Patent Office o degli analoghi uffici brevetti di Paesi extracomunitari;
  • consulenze da parte di studi professionali o professionisti del settore solo se prettamente inerenti alla procedura relativa alla domanda di brevetto italiano, europeo e/o internazionale;
  • costi di traduzione per la nazionalizzazione del brevetto europeo in uno o più paesi. 

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2010 ed entro il termine massimo di un anno dalla data di concessione del contributo.

Importo del contributo
Il contributo riconoscibile è pari al 50% delle spese ammissibili e per ciascun impresa non potrà superare la somma :

  • di euro 2.000 nel caso di richiesta di brevetto italiano;
  • di euro 4.000 nel caso di richiesta di più brevetti italiani;
  • di euro 6.000,00 nel caso della richiesta di un brevetto europeo e/o internazionale;
  • di euro 10.000,00 nel caso della richiesta di due o più brevetti europei e/o internazionali.

Come partecipare
Le domande di contributo, compilate secondo le indicazioni presenti nel bando e con gli allegati previsti, dovranno essere presentate a partire dal 17 novembre 2010 fino ad esaurimento delle risorse (e comunque entro e non oltre il 17 febbraio 2011) mediante raccomandata con ricevuta di ritorno esclusivamente a Provincia di Mantova - Unità Organizzativa Attività Produttive - Via Don Maraglio, 4 - 46100 Mantova oppure consegnata a mani presso l'URP provinciale di via Don Maraglio, 4.

Documentazione 

Graduatorie 

Dove andare

Servizio Innovazione
Largo di Porta Pradella, 1
46100 Mantova
Tel. 0376234371
Fax 0376224430
Per inviare una e-mail consulta la pagina dei contatti

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, il pomeriggio su appuntamento