Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME > Registro imprese > Bolli, diritti e costi > Avvertenze per la corretta indicazione dei dati bollo sul modello distinta


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro



Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito

vai al sito imprendo anch'io


Avvertenze per la corretta indicazione dei dati bollo sul modello “distinta”

Il registro imprese di Mantova, ai fini di eventuali segnalazioni di regolarizzazione del bollo ai competenti uffici territoriali dell'Agenzia delle Entrate, si basa unicamente sulla modalità di assolvimento indicata nella "DISTINTA" ovvero nella domanda. Pertanto occorre fare molta attenzione alla corretta indicazione del MODO BOLLO nel documento definito "DISTINTA" di accompagnamento della pratica informatica, sia nei casi in cui la domanda sia soggetta all'imposta di bollo, sia nei casi di esenzione. In tale campo [modo bollo] va specificato se la domanda è soggetta a bollo e con quale modalità virtuale viene o meno assolto inserendo i codici sopra descritti (es. assolvimento del bollo in entrata codice “E”, oppure all’origine codice “O” o per atti notarili tramite “M.U.I.”; se esente da bollo codice “N”).
Invece non rilevano, anche se contrastanti con quanto indicato in DISTINTA:

  • le informazioni che risultano nel modello di Riepilogo della pratica;
  • gli importi e le modalità di assolvimento dichiarati dall'utente in "gestione importi" che poi compaiono nella ricevuta di protocollo rilasciata in automatico dal sistema informatico. In questo caso, gli addetti camerali all'istruttoria delle pratiche telematiche possono intervenire sugli importi auto addebitati dall'utente al fine di allinearli con quanto indicato in distinta.

La pratica inviata a rettifica di una precedente tramite la modalità REINVIO regolarizza solo il contenuto della prima domanda sospesa, mentre per quanto riguarda l’indicazione del “modo bollo” si ritiene che questo dato sia già stato assolto con le modalità indicate nella “DISTINTA” della prima pratica trasmessa al registro delle imprese e pertanto non verrà accolta alcuna rettifica sulla modalità di assolvimento.

Pratiche telematiche - errata indicazione dell'€™assolvimento dell'€™imposta di bollo

 

Torna alla pagina precedente


Ti è stata utile questa pagina?

Molto!AbbastanzaPer nulla