Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
HOME > Registro imprese > Attività soggette a verifica requisiti > Riparazione di autoveicoli e motoveicoli


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro


Cassetto digitale dell'imprenditore

Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito


Riqualificazione meccatronica - proroga termine al 5-1-2023

Il termine per la riqualificazione alla sezione meccatronica, per le imprese abilitate solo alla sezione meccanica-motoristica o elettrauto già iscritte con tale abilitazione al registro delle imprese, è stato prorogato di cinque anni fino al 5 gennaio 2023 dalla Legge di Bilancio per l'anno finanziario 2018 (Legge 27/12/2017, n. 205 art. 1 comma 1132).

Con Circolare nr. 3706 del 23/05/2018 il Ministero dello Sviluppo Economico ha chiarito che i responsabili tecnici delle imprese già iscritte alla data del 5 gennaio 2013 possono riqualificarsi, in via alternativa, per la sezione MECCATRONICA mediante:

a)   la rivalutazione del titolo di studio posseduto;

b)   la frequenza, con esito positivo, di un percorso formativo speciale di almeno 40 ore relativo all’abilitazione non posseduta.

Pertanto, dal 01/01/2018 non è più possibile per il meccanico-motorista o per l'elettrauto riqualificarsi come meccatronico tramite la presentazione di documentazione (fatture, ecc..) a dimostrazione dell’esercizio dell’attività svolta sui c.d. "sistemi complessi" relativi alla sezione mancante. 

Nuove officine di meccatronica

Le imprese che intendono aprire nuove officine dovranno avvalersi di un responsabile tecnico abilitato per la sezione meccatronica, non sarà più possibile avviare un’attività per una sola delle sezioni “meccanica-motoristica” e/o “elettrauto".

In particolare, per le imprese che si erano attivate dopo il 5 gennaio 2013 ancora con i vecchi settori della meccanica-motoristica o dell'elettrauto e che non si sono regolarizzate alla meccatronica entro il 4 gennaio 2018, verranno attivate procedure d'ufficio per la cancellazione dell'abilitazione e conseguente cessazione dell'attività di meccanica-motoristica o di elettrauto.

Estensione abilitazioni agli altri settori attività di autoriparazione – Legge n. 224/2012 e succ. modificazioni

Le imprese iscritte nel registro delle imprese alla data del 5 gennaio 2013 e abilitate ad uno o due dei settori dell’autoriparazione (meccatronica – carrozzeria – gommista) possono estendere, entro il 4 gennaio 2023, l’abilitazione della/e persona/e preposta/e alla gestione tecnica alla restante o restanti settori dell’attività di autoriparazione con la sola frequenza, con esito positivo, dei corsi tecnico-pratici istituiti dalla Regione senza dover dimostrare l’esercizio dell’attività di autoriparazione come operaio qualificato alle dipendenze di imprese, già operanti nel/i settore/i non posseduto/i, per almeno un anno nell’arco degli ultimi cinque.

 I corsi saranno attivati dalle Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, previa definizione di un “nuovo standard formativo” secondo un “nuovo accordo” stipulato in sede di Conferenza Stato – Regioni.

Per approfondimenti e dettagli...

Riparazione di autoveicoli e motoveicoli

Avvio attività con modello unificato

Dal 20/10/2017 l'inizio delle attività di meccatronica, carrozzeria e gommista deve essere presentato al Suap con una SCIA UNICA RI-SUAP, utilizzando i nuovi moduli unificati e standardizzati a livello nazionale fin d'ora disponibili sulla piattaforma impresainungiorno. Le imprese saranno invitate a compilare la modulistica per l'avvio dell'attività sui portali SUAP in modalità "contestuale" vale a dire con la Comunicazione Unica, ossia unitamente alla pratica di inizio attività presso il Registro delle imprese.

segue segue

Attività soggette
Riguarda l'attività di manutenzione e di riparazione dei veicoli e dei complessi di veicoli a motore, ivi compresi ciclomotori, macchine agricole, rimorchi e carrelli, adibiti al trasporto su strada di persone e di cose.
Rientrano nell'attività di autoriparazione tutti gli interventi di sostituzione, modificazione e ripristino di qualsiasi componente, anche particolare, dei veicoli e dei complessi di veicoli a motore, nonché l'installazione, sugli stessi veicoli e complessi di veicoli a motore, di impianti e componenti fissi.
Non rientrano nell'attività di autoriparazione le attività di lavaggio, di rifornimento di carburante, di sostituzione del filtro dell'aria, del filtro dell'olio, dell'olio lubrificante e di altri liquidi lubrificanti o di raffreddamento, che devono in ogni caso essere effettuate nel rispetto delle norme vigenti in materia di tutela dall'inquinamento atmosferico e di smaltimento dei rifiuti, nonché l'attività di commercio di veicoli.

L'attività di autoriparazione si distingue in tre sezioni:

  • meccatronica
  • carrozzeria
  • gommista

E' inoltre soggetta alla legge ogni altra impresa o organismo di natura privatistico che svolga attività di autoriparazione per esclusivo uso interno.

Requisiti necessari
L'impresa deve preporre alla gestione tecnica di ogni officina una persona in possesso di specifici requisiti:

Per le indicazioni dei vari requisiti scarica la Prontuario per l'attività di autoriparazione Modulo in formato pdf.

Massimario delle decisioni del Ministero dello Sviluppo Economico
Per maggiori informazioni e ulteriori approfondimenti è possibile consultare il Massimario che raccoglie pareri, circolari e lettere circolari in materia di imprese di autoriparazione di cui alla Legge 122/1992.

Modalità di presentazione della segnalazione certificata di inizio attività
Per le modalità di presentazione della Segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.) consulta la Prontuario per l'attività di autoriparazione Modulo in formato pdf.

Modulistica
I modelli da allegare alla modulistica informatica, predisposta con ComunicaStarweb o con FedraPlus, sono disponibili nella sezione Modulistica del Registro Imprese.

Riferimenti normativi
Articolo 19 della Legge 7 agosto 1990, n. 241
Legge 5.2.1992, n. 122
Decreto Legislativo 31.3.1998, n. 112
Decreto del Presidente della Repubblica 14.12.1999, n.558
Legge 11 dicembre 2012, n. 224

Dove andare

UFFICIO REGISTRO IMPRESE
Largo di Porta Pradella, 1
46100 Mantova
Tel. 0376234000
Per inviare una richiesta utilizza il modulo on line

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
martedì dalle 8:30 alle 12:30, giovedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 16:00
I numeri di prenotazione per l'accesso agli sportelli sono distribuiti sino a 15 minuti prima dell'orario di chiusura.

L'ufficio riceve anche in altri orari per discutere di casi specifici, approfondimenti e per la compilazione assistita delle pratiche previo appuntamento prenotabile on line.