Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Mantova
Registrati  -  Hai dimenticato la password?
HOME > Registro imprese > Accertamento sanzioni


Logo Registro Imprese
Ricerca nel Registro



Elenco siti tematici

vai al sito promoimpresa borsa merci

vai al sito

vai al sito imprendo anch'io


Accertamento sanzioni

Informazioni generali
Le domande di iscrizione e di deposito al Registro delle Imprese  (R.I.)devono essere presentate entro il termine previsto dalla legge di riferimento (in linea generale entro 30 giorni dalla data di decorrenza dell'evento da iscrivere, salvo per il deposito dell'atto costitutivo di società di capitali e cooperative il cui termine è di 20 giorni dalla data dell'atto); le denunce al Repertorio delle Notizie Economiche ed Amministrative (R.E.A.) devono essere presentate entro il termine di 30 giorni dalla data dell'evento.

L'omissione, l'esecuzione tardiva o incompleta delle domande o delle denunce è punita con sanzione amministrativa pecuniaria.

Tali sanzioni si applicano a ciascuno dei soggetti tenuti a chiedere un'iscrizione o ad effettuare un deposito nel Registro delle Imprese o a presentare una denuncia al R.E.A (sono sanzionabili, a seconda dell'atto o dell'evento, il titolare dell'impresa individuale, i soci amministratori, gli accomandatari, i liquidatori di società di persone, l'amministratore unico, i componenti del consiglio di amministrazione e i liquidatori di società di capitali, cooperative, consorzi, enti pubblici economici, i sindaci effettivi, il notaio, il curatore fallimentare, ecc.).
L'accertamento della violazione viene notificato, a mezzo posta ai sensi della Legge 890/82, presso la residenza o domicilio di tutti i soggetti obbligati alla presentazione della domanda/denuncia ed anche alla società, in quanto responsabile in solido (articoli 6 e 14 Legge 689/81) che dovrà pagare qualora l'obbligato principale non provveda. L'importo della sanzione sarà maggiorato delle spese del procedimento di spedizione e notifica.

Computo del termine
Ai fini del calcolo del termine entro cui presentare la domanda al R.I. o la denuncia al R.E.A. occorre contare i giorni partendo dal giorno successivo alla data dell'atto o dell'evento (senza interruzioni per giorni festivi); se il termine finale cade di sabato o di giorno festivo, la scadenza è spostata al primo giorno lavorativo successivo (Decreto del Presidente della Repubblica n. 558/99 art. 3, comma 2, in vigore dal 6/12/2000).

Prescrizione
L'articolo 28 della Legge n. 689/1981 dispone "Il diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni indicate dalla presente legge si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione" .

Nella consapevolezza di diverse interpretazioni dottrinarie e giurisprudenziali sul tema, si informa che il registro delle imprese di Mantova non procede a rilevare, né d'ufficio né su domanda, la prescrizione in quanto agisce in qualità di mero organo accertatore della violazione, considerato che, in base al sopra richiamato articolo 28,  la prescrizione interviene in una fase procedimentale successiva all’elevazione del processo verbale, ossia sul diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni già accertate, quindi in sede di eventuale ricorso contro i processi verbali già elevati dall'Ufficio.

Di conseguenza  l’eccezione di prescrizione è eventualmente rilevabile tramite memorie che possono essere legittimamente presentate, ai sensi dell’art. 17 L. n. 689/1981, all’Ufficio Sanzioni di questa Camera di commercio solo successivamente all’avvenuto perfezionamento dell’iter sanzionatorio che richiede obbligatoriamente la notifica tramite servizio postale dei processi verbali ai soggetti obbligati e in solido alla società (art. 14 L. n. 689/1981).

Si informa, altresì, che attualmente l'orientamento di questa Camera è di ritenere non prescritte le violazioni per ritardate/omesse comunicazioni al registro delle imprese.

Casi particolari legati alle domande presentate

  1. domande presentate nei termini ad una CCIAA non competente: se la domanda è stata presentata nei termini di legge, è considerata tempestiva seppur inviata ad una Camera di Commercio non competente. In tal caso, è necessario indicare nel modello "note" della nuova domanda, i dati del primo invio.
  2. domande inviate per via telematica su numero REA di altra impresa: se la domanda è stata presentata nei termini di legge, è considerata tempestiva, se ricevuta dalla Camera, seppur inviata sul numero REA di altra impresa. In tal caso è necessario indicare nel modello "note" della nuova domanda i dati del primo invio.
  3. domande inviate per via telematica al Registro Imprese di Mantova, ma non pervenute: per tali fattispecie, che vengono rigettate dal sistema per errori che le rendono inaccettabili con conseguente segnalazione al mittente, la domanda non può considerarsi presentata a questo registro imprese, non essendo pervenuta al sistema e, se non rinviata nei termini di legge, sarà soggetta a sanzione.

Sanzioni per le imprese individuali – aggiornamento violazioni dal 1° novembre 2011
A seguito dell’emanazione della Circolare n. 3641/C del 24 marzo 2011 del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha affermato il nuovo valore giuridico del dato “attività economica” relativo alle imprese individuali alla luce della procedura di Comunicazione Unica, sono state riviste le sanzioni applicabili alla fattispecie in esame limitatamente alle citate imprese individuali.
In particolare il Ministero segnala che l’informazione dell’attività economica continua ad essere, anche dopo la Comunicazione Unica, un dato Registro Imprese, mentre la data di inizio dell’attività economica, così come le date di variazione o cessazione dell’attività economica sono notizie REA.
Pertanto a partire dal 1° novembre 2011 l’ufficio Registro delle Imprese applica quanto disposto dal Ministero vigilante e per le fattispecie in esame procederà ad accertare la violazione registro imprese per la comunicazione tardiva od omessa del dato relativo all’attività e, a seconda dei casi, anche la violazione REA per la comunicazione tardiva od omessa del dato relativo alla “data di inizio/variazione/cessazione attività”.

Modifica art. 2630 c.c.
La legge 11 novembre 2011, n. 180, c.d. Statuto delle Imprese, pubblicata sulla G.U. n. 265 del 14 novembre 2011, in vigore dal 15 novembre, all’articolo 9, comma 5, ha modificato l’art. 2630 c.c. (riguardante l’omessa esecuzione di denunce, comunicazioni e depositi da effettuarsi al registro delle imprese) dimezzando gli importi delle relative sanzioni amministrative pecuniarie.

Sanzioni Registro Imprese

Sanzioni R.E.A.

Dove andare

UFFICIO REGISTRO IMPRESE
Largo di Porta Pradella, 1
46100 Mantova
Tel. 0376234000
Per inviare una e-mail consulta la pagina dei contatti

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:
martedì e mercoledì dalle 8:30 alle 12:30, il giovedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 16:00.
I numeri di prenotazione per l'accesso agli sportelli sono distribuiti sino a 15 minuti prima dell'orario di chiusura.